Apprendistato Semplice - Consorzio Ècole
 
 

LA GESTIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO



Le finalità e le modalità di realizzazione della formazione

La formazione è finalizzata all'acquisizione di competenze tecnico-professionali e competenze di base e trasversali:

Competenze tecnico-professionali e specialistiche

La formazione è impartita sotto la responsabilità del datore di lavoro e può essere svolta all'interno dell'azienda o all'esterno, presso strutture individuate dall'azienda stessa. Il contratto collettivo regola la durata, l'articolazione e le modalità di erogazione della formazione.

Le modalità di erogazione della formazione sono diverse: action learning, affiancamento, on the job, testimonianze, visite aziendali, studio dei casi, e-learning.

La formazione deve essere impartita attraverso un percorso strutturato e coerente con il Piano Formativo Individuale, di cui l'azienda deve tenere traccia mediante appositi strumenti di attestazione.

Competenze di base e trasversali

La formazione è regolata e programmata dalle Regioni, ma può farsene carico anche l'azienda stessa seguendo le disposizioni regionali. Regione Lombardia, ad esempio, ha stabilito i propri standard di riferimento con delibera n. X/4676 del 23 dicembre 2015.

APPROFONDIMENTO

Il trattamento previdenziale e assistenziale

Agli apprendisti si applicano le norme sulla previdenza e assistenza sociale obbligatoria relative a:

  • Infortuni sul lavoro e malattie professionali
  • Malattie
  • Invalidità e vecchiaia
  • Maternità
  • Assegno familiare
  • Nuova Assicurazione Sociale per l'Impiego (NASpI)
  • CIGO o CIGS o FIS (a seconda dell'inquadramento previdenziale dell'azienda in cui è occupato l'apprendista)

La legge prevede la possibilità di prolungare il periodo di apprendistato in caso di malattia, infortunio o altra causa di sospensione involontaria del rapporto, superiore a 30 giorni, secondo quanto disposto dai CCNL.

APPROFONDIMENTO

L'inadempimento dell'obbligo formativo: sanzioni

In caso di inadempimento dell'obbligo formativo il datore di lavoro è tenuto a versare la differenza tra la contribuzione versata e quella dovuta con riferimento al livello di inquadramento contrattuale superiore che sarebbe stato raggiunto dal lavoratore al termine del periodo di apprendistato, maggiorato del 100%.

Il datore di lavoro è responsabile se sono verificate entrambe le seguenti condizioni:

  • Dell'inadempimento sia responsabile il solo datore di lavoro;
  • L'inadempimento sia tale da impedire la realizzazione degli obiettivi formativi.

APPROFONDIMENTO

La conferma dell'apprendista prima del termine del periodo di formazione

Prima della fine del periodo di formazione è fatta salva la possibilità per il datore di lavoro di confermare l'apprendista a tempo indeterminato. Gli sgravi contributivi proseguono per i successivi 12 mesi.

APPROFONDIMENTO

I limiti all'esercizio della facoltà di recesso

Il contratto di apprendistato è un contratto a tempo indeterminato, quindi, durante il periodo formativo del rapporto di apprendistato, una volta superato il periodo di prova, la risoluzione del contratto è possibile solo per giusta causa o giustificato motivo.

APPROFONDIMENTO

 

© Copyright 2015 Consorzio Ècole - Partita IVA e Codice Fiscale: 06700340968 Download    |    Faq    |    Privacy Policy